Ads 468x60px

giovedì 31 ottobre 2013

Crolla valore Borgata, Atlantic City nei guai

La città di Atlantic City è nei guai. Letteralmente. Boyd Gaming Corp. e Mgm Resorts International hanno ottenuto una riduzione del 61% delle tasse di proprietà sul loro Borgata Hotel and Casino di Atlantic City, un taglio possibile ‘grazie’ alla flessione del loro business.

Il valore stimato del resort, campione d’incassi tra i casinò del New Jersey, è infatti passato a 870 milioni di dollari rispetto ai 2,26 miliardi del 2010, secondo la decisione del tribunale tributario del New Jersey.
La riduzione fiscale aumenterà il profitto del casinò, riducendo però le entrate a favore della città.

Il Borgata, sulla base della precedente valutazione, rappresentava circa il 16 percento dei 14,4 miliardi di dollari che vengono versati come tasse ad Atlantic City, secondo i dati resi noti da Michael Stinson, direttore comunale delle entrate e della tassazione. “L’esperto della città aveva stimato un valore fino a 2,3 miliardi di dollari”.

Alla compagnie saranno dovuti rimborsi pari a 48,8 milioni di dollari per gli anni fiscali 2009 e 2010, o di circa il 61 percento, più gli interessi, secondo i calcoli fatti da A. Paul Genato, avvocato fiscale a Princeton, New Jersey, che non è coinvolto nel caso. “Questo è un colpo devastante per Atlantic City”.

Stinson ha detto che farà appello alla decisione: “Noi certamente non abbiamo 50 milioni di dollari in banca”.

0 commenti:

Posta un commento